E’ nata grande Gustus, l’expo dell’agroalimentare e della tecnologia per la cucina professionale che si inaugura domenica 17 novembre alla Mostra D’Oltremare di Napoli,occupando il più grande padiglione del polo fieristico partenopeo.
All’inaugurazione saranno presenti Nicola Caputo consigliere delegato del Presidente della Regione De Luca per l’Agricoltura, la Caccia e la Pesca Regione Campania;, Filippo Diasco Direttore Generale Politiche Agricole Alimentari e Forestali dela Regione Campania, Rosaria Galiero neo Assessore al Commercio ed alle Attività Produttive del Comune di Napoli.

Nata grande perché così come per le altre fiere ideate da Angioletto de Negri in altri settori dell’economia e organizzate dalla Progecta, la manifestazione si è affermata fin dalla prima edizione nel panorama degli eventi professionali dedicati all’agroalimentare grazie alla sua particolare attenzione al territorio del centro sud Italia, costretto fino a qualche anno fa a dover ‘emigrare’ al nord per interloquire con il mercato italiano ed internazionale e cogliere opportunità favorevoli per l’esportazione all’estero dei prodotti e delle lavorazioni nostrane.
Con Gustus finalmente le contrattazioni spostano al Sud con il mercato più ricco e variegato.

“La collocazione in un territorio a vocazione prettamente agricola, alimentare, casearia, vinicola e del buon gusto e  turistico ricettiva ha favorito l’ideazione di Gustus ed i numerosi consensi registrati dalle prime cinque edizioni ci danno ragione – racconta l’amministratore di Progecta – l’agroalimentare e la tecnologia arricchiscono il nostro carnet di eventi professionali che ogni anno ci vede propositori di fiere dedicate al turismo, alla farmaceutica e dalla sanità, all’arredamento e al design, al franchising e dal prossimo anno anche al lusso ed al turismo outdoor”.

La sesta edizione di Gustus riserverà il consueto ampio programma di convegni,   corsi di formazione, tavole rotonde, premiazioni di ristoratori e chef emergenti e stellati, show cooking e degustazioni. Si discuterà anche di opportunità di finanziamento e di agevolazioni fiscali per le aziende della ristorazione, tutto alla presenza di un vasto pubblico di professionisti del grande settore agroalimentare. Ampio spazio anche alla tecnologia per le cucina professionale con un ampio panel di imprese italiane e straniere che consolidano la presenza del mercato delle attrezzature a Gustus.

A supporto della creatività di Progecta nell’ideazione dei appuntamenti professionali organizzati ogni anno nell’esclusiva sede della Mostra d’Oltremare, non mancherà la presenza delle amministrazioni pubbliche, dalla Regione Campania al Comune di Napoli, e delle principali associazioni imprenditoriali, da Confcommercio a CNA e di Unicredit quale partner della manifestazione.

Una stonatura sottolineata da de Negri è l’assenza a Gustus 2019 della Camera di Commercio di Napoli: “L’ente non ritiene evidentemente di dover supportare le fiere napoletane – dichiara il patron di Progecta – E’ un ‘non sense’ che non conosce eguali. Non c’è mercato nazionale che, laddove ci sia un evento di promozione delle imprese del territorio, registri l’assenza della Camera di Commercio locale. Napoli si distingue anche per questo”.

Fra i principali appuntamenti istituzionali del programma di Gustus 2019 è previsto il convegno “Dieta mediterranea e pesce nostrano: sostenibilità e qualità per il futuro” a cura della regione Campania, in programma lunedì 18 novembre alle ore 12. Prevista la presenza di Nicola Caputo, Consigliere delegato del Presidente della Regione Campania, Secondo Squizzato, Coordinatore del Cts associazione per la valorizzazione  della Colatura di alici di Cetara; Ettore Guerrera, direttore tecnico del Centro studi sulla Biodiversità alimentare Ce.s.B.al.; Lucia Di Mauro, Presidente associazione per la valorizzazione della Colatura di alici di Cetara; Antonio Limone, direttore iZsm Portici;  Vincenzo Peretti, docente dipartimento di medicina Veterinaria  e Produzioni animali della Federico II e la presentazione La Pizza é Dieta Mediterranea.